2018 21 August

Goodbye Trieste

Goodbye Trieste
venerdì 24 agosto alle ore 21.00 sulla diga Nazario Sauro

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale la situazione politica e territoriale di Trieste non era affatto risolta e questo costrinse gli organi delle Nazioni Unite ad affidare momentaneamente la sorte della città ad un Governo Militare Alleato. Per nove lunghi anni, dal 1945 al 1954, Trieste fu invasa più o meno pacificamente da soldati inglesi, neozelandesi e soprattutto americani.
Proprio questi ultimi portarono in città molto del loro lifestyle a “stelle e strisce” fatto di moda, cibo, bibite, feste, celebrazioni ed ovviamente di musica! Il Jazz presente in città si arricchì dei numerosi soldati americani che già in patria suonavano per diletto o per professione. Nacquero spontaneamente svariate orchestre di giovani alleati in cui spesso trovavano spazio anche musicisti triestini appassionati del genere. Quest''eredità perdura tutt''ora in quella che è ancora considerata "la città più americana d''Italia".
Goodbye Trieste, scritto e diretto dal poliedrico Leonardo Zannier, è uno spettacolo nato dall’idea di mettere sul palcoscenico uno spaccato della Trieste sul finire del Governo Alleato.
Mescolando fatti reali ed un pizzico di fiction, lo show ci fa rivivere gli ultimissimi giorni in città della radio alleata “American Forces Radio Station” e della sua orchestra swing.
Leonardo Zannier Official calca sempre il palco con maestria, affiancato dalla "Babette" Chiara Gelmini, da un’amorevole Sara Dolce, da un distratto Julian Sgherla e dall’esplosiva The 1000 Streets'' Orchestra.
La coreografia è caratterizzata dai colori e dall’entusiasmo degli artisti di Remitour e degli atleti del Pattinaggio Artistico Jolly Trieste.





 Turismo, Grado, GoodbyeTrieste, Music, Estate

Veranstaltungen


letzten News


Sistema Termale FVG
Anti-Age