2016 11 giugno

80eDays, presentato il Team Italia

 80eDays, presentato il Team Italia
GRADO 80eDays

GRADO 80eDays, presentato il Team Italia

“ Me son de Gravo: un mamolo (sono un ragazzo di Grado nato proprio nell’isola del sole pur vivendo oggi a Vienna) ed è per questo motivo che ho il grande piacere di iniziare  il viaggio proprio da Grado” è il barone Federico Bianchi a sottolineare così il proprio affetto , amore, per Grado,  durante la cerimonia di presentazione al Velarium della Grado Impianti Turistici SpA, il proprio amore per l’isola del sole e per un’avventura che si appresta a vivere da protagonista: l’80eDays giro del mondo in 80 giorni con auto elettrica.

L’80eDays è un’iniziativa di Rafael de Mestre, il Team Italia, uno dei 12 equipaggi che prenderanno parte alla manifestazione, è composto dal pilota barone Federico Bianchi, dal copilota friulano il fotografo Gianluca Baronchelli e dalla giovane addetta stampa Carolina Bianchi. Con la loro Tesla P90D percorreranno 25mila kilometri passando – come ha puntualmente descritto Carolina Bianchi -per tre continenti e 20 stati, tra cui Cina, Kazakhstan, Russia, e trascorrendo due giorni nel deserto di Gobi. Le città principali attraversate dalla competizione saranno Barcellona, Lisbona, Montreal, New York, San Francisco, Los Angeles, Guangzhou, Bucarest, Budapest, Vienna, Zurigo, Venezia ed il principato di Monaco.

L’isola del Sole ha nella famiglia Bianchi un riferimento importante legato all’era pionieristica della Mitteleuropa, infatti il Barone Leonardo Bianchi, all’inizio del 1900, dà voce all’impresa turistica gradese con la costruzione delle cinque Ville Bianchi ad oggi l’immagine simbolo della Grado Mitteleuropea con la spiaggia dell’Imperatore a pochi passi, collegata grazie ad un elegante ingresso dedicato.

Oggi, 2016, il Barone Federico Bianchi un pioniere nel segno dell’impresa di respiro mondiale all’insegna dell’ecologia "Questo progetto è di interesse per tutto il mondo, soprattutto ora che si parla molto della sostenibilità, e per il nostro futuro così come per quello delle generazioni successive - afferma il barone Bianchi - vogliamo dimostrare al mondo che oggi come oggi anche con le macchine elettriche è possibile fare il giro del mondo". Anche per questo motivo sono stati piantumati due pini marittimi, il primo nell’area del retrospiaggia del Giardino del Velarium il secondo nei giardini Marchesan proprio alle spalle delle Ville Bianchi una sorta di bonus per l’anidride carbonica prodotta dal duplice trasporto via areo dei team ’80eDays un segno importante per quanti credono e dimostrano una buona pratica del rispetto per l’ambiente

Le vicende de “Il Giro del Mondo in 80 Giorni” del grande Jules Verne è stata più volte citata nell’ambito della presentazione negli interventi di Alessio Gratton, consigliere regionale Fvg, Claudio Gaddi consigliere Comune di Grado e dal conduttore dell’incontro Antonio Boemo che ha raccolto le motivazioni del Team Italia.

L’incontro alla presenza si concluso con un Arrivederci a settembre per i racconti conclusivi anche se il team Italia sarà costantemente on line attraverso le piattaforme social. Buon Viaggio e seguiamoli su www.gradoit.it

 





 GRADO ‘80eDays,Team Italia, Spiaggia, Tesla