2014 28 luglio

Venerdì 1 agosto a Grado Ore 18.00 al Velarium Grado Impianti Turistici Spa

Venerdì 1 agosto a Grado Ore 18.00 al Velarium Grado Impianti Turistici Spa
Antonio Caprarica ci racconta le malefatte dei Windsor

Sembra una gara a combinarne sempre di peggio la rassegna a ritroso degli antenati di ElisabettaII d’Inghilterra. E induce a meraviglia che la più longeva monarchia del mondo sia ancora sul trono. Nonostane quei sovrani fossero  davvero esemplari per dissipatezza e sadismo, donnaioli e scialacquatori di pur immense ricchezze.

Fra i più recenti si ha memoria di quell’Edoardo VIII che abdicò per sposare ( sotto ricatto verosimilmente)  Wally Simpson, un americana divorziata e
filotedesca. O il suo predecessore EdoardoVII donnaiolo impenitente platealmente richiamato ai doveri coniugali dalla saggia e serena regina madre Vittoria.
Cominciò male fin dagli inizi del’700
quando giunse a Londra GiorgioI dal Principato di Hannover: cacciò figlio e nuora separandoli dai bambini; e il figlio maltrattato, diventato Re Giorgio II replicò col suo primogenito. Giorgio IV pur bello e raffinato quale principe delle fiabe, da gran visir del denaro, dovette rimediare sposando una donna ripugnante.
Elisabeth Bowes Lyon, regina madre dal sorriso soave che copriva
una volontà di ferro, sostenne l’incerto e balbuziente Giorgio VI, conquistandosi la stima e l’affetto dei sudditi. L’attuale Elisabetta, nonostante il figlio Carlo intrappolato dalla perfida Camilla, ma col nipoteWilliam e la bella moglie borghese, è nel cuore degli inglesi. Anche nel loro portafogli se la monarchia costa 35 milioni di Sterline ( 53 cents a suddito) ricavandone 7.800 dal richiamo turistico.

Una storia che Antonio Caprarica racconterà venerdì 1 agosto alle ore 18 sotto il velario della spiaggia di Grado, con lo sguardo divertito di chi li ha conosciuti da vicino, come corrispondente prima e come direttore poi della sede Rai di Londra.
Sarà 
intervistato come sempre da Paolo Scandaletti che avrà a fianco questa volta anche la giornalista Maria Bruna Pustetto per le domande più squsitamente
“rosa”.

“ Il romanzo dei Windsor” pubblicato da Sperling & Kupfer è l’ultimo dei godibili libri di questo brillante autore e chiude, per quest’anno, la serie degli incontri “Libri e Autori a Grado iniziata il primo  luglio con Simone Cristicchi.

Come sempre alla fine Tullio Svettini direttore del Piccolo Teatro Città di Grado leggerà alcune gradite liriche di Biagio Marin.

Brindisi finale ed arrivederci al prossimo anno per il venticinquesimo, con i vini della AZIENDA DEL POGGIO L’Azienda del Poggio ha sede lungo la strada che collega Martignacco a Moruzzo, poco prima di raggiungere l’antico Castello e l’abitato di Villalta di Fagagna.

La rassegna nata con l'appoggio della Regione è  ora sostenuta dal Comune di Grado, col sindaco Edoardo Maricchio e l'assessore alla cultura Elisa Polo, dalla GIT e dalla Fondazione Antonveneta.  Ideata da Paolo Scandaletti e Giuliana Variola.

In caso di maltempo l’incontro si terrà al Cinema Cristallo.

 

 





Ultime Notizie